Senza categoria

DIETRO AL MIRINO

14 giugno 2017

Non ho mai saputo cosa volevo diventare da adulta.
Mentre le mie amiche avevano già le idee ben chiare in testa,
io alla domanda:

“Cosa vuoi fare da grande?”
…scappavo a gambe levate rossa come un peperone.

Un’infanzia strana la mia, di quelle in cui non ti insegnano a sognare tanto meno ad investire su di te.
Mi sono ritrovata già grande con ancora in testa quella domanda : cosa vuoi fare da grande?
Ad essere sinceri non lo so tanto bene nemmeno ora, quello che so però è che ho scoperto una cosa su me stessa che ignoravo.
Io che ero quella che storceva il naso e faceva le facce buffe quando le scattavano una fotografia.
Quella che negli anni è stata anche dietro l’obiettivo diverse volte, non sentendosi mai completamente a suo agio. Oppure no, ma quella era un’altra vita e un’altra Elisa.
Probabilmente dovevo solo capire che dovevo spostarmi.
Fare un giro completo e impugnare la macchina fotografica per sentirmi veramente a mio agio.
E così eccomi qui oggi, trentasette anni quasi, tante domande in testa ma anche qualche bellissima risposta.
Quella di oggi è la mia nemesi, forse l’ultima o chissà.
Quello che so per certo è che vi toccherà sorbirvi qualche mio scatto ancora per un po’.
Si perché quella passione nata per caso forse aveva senso di esistere, ed è per questo che ho voluto immortalare qualche mio scatto di food in un mio primo libro fotografico.
Vedere e sfogliare con mano quelle fotografie è un’emozione unica, un piccolo passo verso la risposta a quella domanda che mi perseguita.

 

 

 

 

Per la mia prima raccolta di foto ho scelto SaalDigital, oltre ad avere una vasta gamma di articoli e formati vari per i vostri fotolibri, tutti stampabili su carta lucida o opaca, dispongono di un vero e proprio software per creare il vostro personalissimo libro.
Io l’ho trovato carinissimo e ho già deciso di stamparne altri con le foto di famiglia.
Un modo meraviglioso per avere sempre a portata di occhi le mie fotografie preferite!

You Might Also Like

2 Comments

  • Reply Laura e Sara Pancetta Bistrot 14 giugno 2017 at 18:17

    E hai fatto benissimo amica!! Vedere stampate su carte le proprie foto è sempre emozionante, poter pensare ” cavolo, ma le ho scattate veramente io??” …Vorrei poterlo sfogliare tutto il tuo fotolibro, chissà che bello che è venuto 🙂
    Anche io mi domando spesso cosa voglio fare da grande, e non so darmi una risposta precisa, ma penso che se già ho una passione, posso dirmi fortunata. E iniziare da editrici di sé stesse secondo me è sempre un primo passo per un futuro luminoso <3
    Un abbraccio grande!
    L.

    • Reply la tagliatella nuda 31 luglio 2017 at 16:19

      Eccomi qua cara Laura a risponderti a questo commento che mi era sfuggito!
      Bello il fotolibro, ancora lo sfoglio e ti dirò, credo di farne presto un altro, c’ho preso gusto!
      Nel frattempo continuo a seguire le mie passioni e chissà…magari quel futuro luminoso è proprio vicino anche per noi due!
      Un bacio grande e un abbraccio amica cara <3

    Leave a Reply

    CONSIGLIA Risotto al salto