Monthly Archives

febbraio 2013

Contorni, Senza categoria

Pomodorini esplosivi

27 febbraio 2013

POMODORINI ESPLOSIVI A KM 0 ( o quasi… )


Adoro i datterini. Soprattutto quelli che compro dal mio verduraio preferito, rossi e succosi, non mi tradiscono mai.
Comunque li cucino.
E stamattina mi,da quando mi sono svegliata,anche se mancano diverse ore alla cena,ho già in mente un sapore ben preciso…
Faccio colazione e già me li pregusto : pomodori al forno!
Di quelli laccati,insaporiti dal mio sale aromatico e tuffati in olio d’oliva nostrano. A km 0….o quasi…
Infatti adesso indosso le mie sneakers e corro a prenderli.


Ingredienti: 

300 gr circa di pomodori datterini belli sodi
Olio evo 
Sale aromatico home made( o sale,pepe,timo e 1 spicchio di aglio )
Burro 

Imburrate una teglia di ceramica( potete utilizzare anche quelle in acciaio,ma io dopo anni vi assicuro che come vengono nella ceramica imburrata…non ci sono paragoni! )
Lavate i pomodorini e tagliateli a metà. In una ciotola unite 3 cucchiai circa di olio evo con 2 cucchiaini da caffè di sale aromatico. Se non avete il sale aromatizzato tritate finemente l’aglio,unite sale pepe e un po’ di timo,va bene anche quello in polvere.unite i pomodori all’emulsione di olio e mescolate bene.
Adagiate i pomodori nella teglia a pancia in su,con la parte tagliata verso il basso. Non sovrapponeteli. Usate la teglia come unità di misura,una volta coperto tutto il fondo con i datterini fermatevi. Fate cuocere in forno già caldo a 180 gradi per 50 minuti circa. Toglieteli dal forno e una raffreddati serviteli in una cocotte con un filo di olio a crudo e qualche fogliolina di basilico fresco. Quando li assaggerete i pomodorini vi esploderanno in bocca con tutto il loro sapore!

ps. I pomodorini esplosivi potete servirli come contorno,oppure potete utilizzarli per fare dei crostini con del formaggio fresco o anche come condimento per la pasta. Io adoro mangiarli con la piadina e dell’ottima squacquerone,da vera romagnola
Senza categoria

LA TAGLIATELLA NUDA

27 febbraio 2013

Inizia così…la mia passione per la cucina, solo che io ancora non lo sapevo.
Ma ripensandoci adesso é il mio primo vero ricordo culinario.
La tagliatella…
Quelle della domenica, con la sfoglia tirata sottile come piaceva a mio nonno Zeno, guai a farle troppe spesse! Mia nonna e mia mamma intente a cucinare e io che guardavo rapita quella pagnotta di pasta che cambiava forma rapidamente…”ricordati, diceva mia nonna, deve essere sottile…in tempo di guerra le sfogline riuscivano a leggere le lettere dei fidanzati al fronte da sotto la sfoglia!”
Adoravo mangiucchiare le tagliatelle ancora crude…ne rubacchiavo un paio prima che mia nonna le buttasse nell’ acqua bollente, se ci penso sento ancora i rimproveri di mia madre…
Da qui LA TAGLIATELLA…….NUDA
Per anni é stata l’ unica cosa che sapevo cucinare.
A parte brevi episodi in cui la mia nonna paterna mi faceva cuocere sulla stufa le mele selvatiche per le bambole…ma questa é un’ altra storia.
Ci sono voluti anni perché mi appassionassi alla cucina, e il merito va tutto a mio marito…mi ha insegnato gran parte di quello che so e si sottopone a tutti i miei esperimenti culinari. Forse era stufo di cucinare sempre…comunque eccomi qua.
In questo blog scoprirete quello che sono…una donna che cucina e che mangia con piacere!

CONSIGLIA Panini taglia small con mini cotolette impanate ai popcorn, maionese al TABASCO® e germogli di soia.